Cerca

La Fille qui Ecrit

''scrivi,fotografa, fa ciò che ami di più..nulla è più importatante nella vita che avere un obiettivo'' GB

Presa di Coscienza

Respiro a fondo. Ho un misto di paura ed emozione.

Sono passati mesi dal mio ultimo articolo e non è la prima volta che mi prendo una pausa. Ho passato gli ultimi mesi a sbirciare il mio blog con gli occhi di una lettrice senza mai passare dietro le quinte. Ho avuto paura, molta. Paura di me stressa, non mi sono più riconosciuta. Davanti alla tastiera, ad un foglio bianco senza essere in grado di riempirlo. Poi la mia vita che cambia, un anno pieno di emozioni contrastanti. Ho riflettuto parecchio e sono arrivata alla conclusione che alcuni scrittori hanno bisogno di trovare un’equilibrio nella propria vita prima che nella scrittura. Sempre restando sul concetto di scrittore come colui che vive, ama ed abbraccia la sua passione non necessariamente cercando la fama.

La vita mi sta facendo crescere molto in questo momento del mio percorso e spesso non lo fa con la delicatezza di una carezza, forse vuole anche rafforzare la mia corazza.

Ad un nuovo inizio,

La Fille qui Ecrit.

Annunci

Come un fiore d’inverno, attendo la mia estate

fioreneve

Come un fiore d’inverno,

soffocato dalla neve

io mi sento.

Senza respiro,

infreddolito

piegato

triste.

Mi faccio spazio nella terra annaspando

alla ricerca della mia estate

che tarda ad arrivare.

 

La Fille qui Ecrit

HO TROVATO LO SPIRITO DEL NATALE!

stelle

 

Una storia vera racconta così…

Natale 2016_

Mai come quest’anno ho sentito il Natale.

Mai come quest’anno non mi sono trovata quasi nulla di materiale tra le mani, tagliata di quei piccoli mezzi che mi avrebbero potuto aiutare per dimostrare a chi amavo quanto tenevo a loro.

Mi disperai, piansi e non trovai vie che mi indicassero la soluzione.

Andavo a lavoro ad incartare regali, a sentire di avere tra le mani strumenti che avrebbero reso felici altre persone. Mi sentivo un pò Babbo Natale a donare tutti i pacchetti. Questo mi ha ricordato quanto io non potessi fare per le persone che amavo. Non in questo Natale.

‘’Deluderò tutti, sono un fallimento’’ pensavo e negavo a me stessa la via più semplice: la sincerità.

Allora alzai la cornetta e dissi a mamma: ‘’ Non pagano questo mese, proprio ora che è Natale e che avevo piacere di fare due pensieri. Non pagano questo mese, le bollette arrivano puntuali. Sono un fallimento’’.

Quando arrivai a casa dal mio compagno dissi a lui, con voce roca e con la gola chiusa di singhiozzi: ‘’Non potrò farti un regalo per Natale, dovrai attendere. Ho bisogno che tu mi aiuti con le spese di casa’’.

Io non ebbi mai alcun dubbio sul buon cuore della mia famiglia ma chiedergli così tanto feriva il mio.

Sotto Natale non volevo portare tristezza e preoccupazioni ma sono gioie. Fallivo nuovamente.

Sapete cosa mi fece stare meglio? Le risposte che ricevetti:

‘’ Tu per noi ci sei sempre stata, noi per te saremo sempre qui e non ti devi fare alcun problema a chiedere. Siamo la tua famiglia, non ti giudichiamo’’

‘’Tu non sei da sola, non ti devi angosciare’’

Natale non lo fa il pacchetto sotto l’albero ma la presenza, una parola di conforto che ti ricorda chi sei e su chi puoi contare…

BUON NATALE CARI LETTORI E BLOGGER :*

La Fille qui Ecrit

La panca rossa

panchine-giganti-langhe

la panchina gigante, Langhe – Piemonte

Le attese della vita

le decisioni

le indecisioni

son tutte su una panca rossa.

Le soddisfazioni

le memorie

le passioni che travolgono il cuore

sono tutte su una panca gialla.

Il rosso mi tranquillizza quando sono spaventata

il giallo mi mette allegria.

Ed io ora me ne sto, su una panca rossa

alta

dove i miei piedi non toccano terra.

 

La Fille qui Ecrit

E se non avessi mai saputo scrivere?

Cari Amici e Blogger,

Non apro il mio sito da qualche tempo oramai. Ripetutamente apro il mio tablet, lo poggio sul tavolo e fisso il bianco dello schermo. Non una parola mi soddisfa. Allora provo il divano, più comodo, e perchè no una bella tazza della mia tisana preferita. Nulla.

Giornata mite, faccio una passeggiata e penso…dove è andata la mia passione per lo scrivere? A sollevare il dubbio sono stati i miei affetti quando mi hanno chiesto il perchè di non avermi più vista scrivere.

Una penna, il romanzo incompleto sulla scrivania. Tentativo fallito. Carta stracciata sul pavimento. Ok, scrivere non fa più per me. Tra me e questa passione non c’è stato un innamoramento bensì una cotta. Io no so più scrivere o peggio ancora, e se non avessi mai saputo scrivere? 

Bam! Un colpo al cuore.

I troppi pensieri lavorativi mi assalgono, vorrei fare un salto ma non so la direzione e sopratutto non ho un paracadute con me. La situazione economica italiana non mi aiuta di certo. Sono una 24enne intrappolata in un mestiere che non è il mio, potrei volare alto ma mi vengono tappate le ali da chi mi tratta come un numero e non una persona.Benvenuti nell’ Italia del 2016, se hai bisogno di lavorare stai zitto e lo fai sennò? Licenziati certo, ma come e dove trovi un altro lavoro? E se non vivi più con i tuoi genitori ed hai le tue responsabilità ancora peggio. Largo ai raccomandati ed hai ricattatori, io che sono onesta inizio ad essere un pò stufa di sentirmi scema a cercare lavoro in maniera onesta quando dovrebbe essere naturale. Stress che influisce sul mio scrivere, la paura di un futuro incerto e buio.

Poi torno alla realtà. Naaa, non è sicuramente quello che influenza la mia scrittura. Forse non sono mai stata capace di scrivere…forse sono troppo dura con me stessa?

Ci voglio riprovare, come nel lavoro. La perseveranza prima o poi mi premierà e se  non fosse così potrò dire di aver lottato, La Fille guerriera.

Un abbraccio

La Fille qui Ecrit

Ciao Piccola Giulia

fonte: leggo.it

Osservo. In questi giorni telegiornali, quotidiani, radio ci tempestano di questa notizia ed ogni volta mi entra nel cuore pungendolo e soffro.

Prego, soffro e penso.

Leggo queste parole di un eroe che rischia la vita per i suoi connazionali e mi fa pensare che un briciolo di umanità esiste ancora. La Terra trema, è una realtà con cui bisogna fare i conti, una realtà che non possiamo controllare.

Il mio è un piccolo post, sono solo parole battute su una tastiera ma il pensiero è grande e profondo.

Riposa in pace piccola Giulia, riposino in pace tutte le anime e trovino la forza coloro che sono rimasti ❤

La Fille qui Ecrit

La scelta.

Prima o poi bisogna farla.

Azzardata, pensata

Giusta, sbagliata

la scelta non ti lascia scampo; torna sempre.

la Fille qui Ecrit

Amare.

Non dovrebbero esistere ‘se’ e ‘ma’.. ripensamenti, paure.

Non dovrebbero esistere odio tra fratelli, morti di innocenti.

Non dovrebbe il denaro abbagliare le nostre menti.

Ogni volta che ci si arrabbia con in mondo bisogna pensare ad una sola parola: Amare e metterci un bel punto.

Amare è la sola cosa che ci rende esseri umani e non esseri (dis)umani; in fondo è semplice, basta dimenticare tre lettere…

La Fille qui Ecrit

 

Citazioni…alla Fille qui Ecrit

Ci sono sguardi che ti scavano il cuore, ci abitano dentro per un pò  e lasciano un vuoto terribile quando se ne vanno.

Poi arrivano degli occhi bellissimi, bussano dolcemente al cuore e risanano le ferite.

Il vuoto diventa una magia di sensazioni e di solletichi unici.

 

Gioca come quando eri piccino, la vita sembrerà più leggera ed anche quando non lo sarà realmente, ti sembrerà così vero che riuscirai a trasformarla davvero.

 

I bei momenti sono come una trottola, quando sono in gioco sono bellissimi ma non durano per sempre…Basta però dargli una spinta per farli ripartire.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑